Menù principale

Riprende il commercio abusivo a Trento.

Ci sono i “fissi”, quelli che occupano sempre le stesse postazioni, e i “pendolari” che arrivano dalla Campania e dalla Puglia.

Si fermano vicino ai condomini più affollati o nelle vicinanze dei supermercati per vendere la merce. L’esercito dei venditori abusivi è tornato anche a Trento. E con loro è tornata anche la preoccupazione dei commercianti in regola, che pagano affitti, occupazione del suolo pubblico e tasse.

Nella foto uno di questi che, nel pomeriggio di oggi, ha sostato in via Cardinal Morone nel rione di Cristo Re, vendendo frutta e verdura a 100 metri da un negozio di Frutta e verdura e a 200 dal supermercato SAIT. I prezzi delle mele Golden sono interessanti, anzi, come si vede anche troppo.

Peraltro nel caso documentato l’abusivo crea intralcio alla circolazione e parcheggia in sosta vietata. Oltre a questo è anche di fronte ad una chiesa. In tutta Italia nell’ultimo periodo la lotta all’abusivismo è stata al centro dell’attenzione delle forze dell’ordine che ha proceduto a grosse sanzioni e continui sequestri.






2 Commenti A Riprende il commercio abusivo a Trento.

  1. No Name ha detto:

    E una risorsa oppure uno di quelli che in dialetto diranno: tengo a famiggghia e campa!!!!! Povera Italia

  2. roberto ha detto:

    caro giornalista invece di guardare la povera gente che vede di guadagnare qualche cosa per vivere ok non sara regolare ma non uccide nessuno !! vai a guardare tutta la merda di imigrati che ci mettono qua a trento !!

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*