Menù principale

«Io la penso così» la rubrica dedicata alle opinioni del lettori.

Ius Soli: il digiuno di Dellai e la sua distanza siderale dalla realtà – di Claudio Cia

Egregio Direttore,

la priorità di Dellai non è il lavoro che non c’è, o il lavoro precario (e li sì che si digiuna per davvero…) e di conseguenza una ripresa demografica che parta dalla dignità della persona.

La sua priorità è lo IusSoli, col dichiarato obiettivo, condito dalla falsa retorica dell’integrazione, di immettere nel Paese una massa di nuove persone (e possibilmente nuovi elettori) per la gioia del peggiore capitalismo globalizzato, che dopo aver indebolito il concetto di “famiglia”, ora vorrebbe passare al livello successivo facendo collassare il concetto stesso di cittadinanza.

Ecco che se un digiuno espiatorio poteva indubbiamente essere utile al gruppo di parlamentari del centrosinistra, il digiuno “mondialista” intrapreso da Dellai ha avuto l’unico effetto di evidenziare la sua siderale distanza dalla realtà, quella vissuta da tanti cittadini italiani e trentini e che li costringe sì a digiunare, non per scelta, ma a causa della precarietà, alimentata anche dai vari JobsAct o leggi Fornero sostenuti con osservanza dallo stesso Dellai.

Per dire che ad un cieco forse non è il caso di chiedere la strada giusta da prendere…

Claudio Cia – Consigliere provinciale di Agire per il Trentino






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*