Menù principale

Con il Religion Today Filmfestival un’occasione per rileggere la complessità del nostro presente

I vent’anni che hanno cambiato il mondo

L’11 settembre, le dimissioni di un papa, le religioni sui social network, le novità di papa Francesco, le sfide del dialogo e le contraddizioni della violenza, i movimenti dei popoli e la crescente pluralità religiosa.

Sono solo alcuni dei fenomeni e degli eventi che hanno segnato gli ultimi vent’anni e rivoluzionato il rapporto tra religioni e società, nel contesto della post-secolarizzazione e del ritorno del sacro. Fatti e processi che hanno trovato espressione nel cinema, esso pure oggetto di epocali trasformazioni.

Un’edizione che riassume venti anni. Venti anni in cui la piccola storia di Religion Today, nato a Trento come primo festival di cinema delle religioni espressamente votato a promuovere il dialogo tra le fedi, ha seguito il passo della grande storia, registrando i traumi, le inquietudini e gli slanci di una società in profondo mutamento. E sarà proprio “Venti anni che hanno cambiato il mondo” il titolo della ventesima edizione di Religion Today, che torna a Trento e in Trentino – con anteprime e appendici anche fuori provincia.

Questo ventesimo compleanno sarà perciò un’occasione per ripercorrere l’evoluzione di un festival che da sempre si interroga su come la religione possa diventare oggetto di espressione attraverso il medium cinematografico, a maggior ragione dopo il trauma dell’11 settembre e, con questo, la rinnovata urgenza di instaurare un dialogo interreligioso come unica via d’uscita dalla deriva dello “scontro di civiltà”. Il Religion Today Filmfestival imboccherà così un nuovo e stimolante “viaggio nelle differenze”, alla ricerca di vie e strumenti per orientarsi nella complessità dei fenomeni religiosi e delle loro rappresentazioni.

IL POTERE DELL’ORO ROSSO – Sotto il sole della Puglia, l’incontro-scontro tra un burbero contadino pugliese e un giovane bracciante.

Il programma del Festival darà ampio spazio al cinema – con la proposta mai così varia dei 41 film in concorso, tutti commentati in sala, e una selezione dei migliori film di questo ventennio – ma non solo: due saranno gli spettacoli dal vivo e numerosi i momenti di approfondimento per un’edizione che moltiplica i contatti e le presenze internazionali, con una conferenza dei direttori di festival di cinema spirituale e una tavola rotonda che mette in rete il Trentino e la Catalogna.

Le giurie del concorso cinematografico. Al concorso cinematografico, cuore della proposta del Festival, parteciperanno 41 film da 28 paesi del mondo, selezionati tra oltre 420 iscrizioni. In aggiunta ai premi che saranno assegnati dalla Giuria Internazionale, dalla Giuria SIGNIS (Associazione Cattolica Mondiale per la Comunicazione), dalla Giuria del coordinamento dei Filmfestival trentini CinemAMoRe e dalla Giuria interreligiosa di Arco, tra tutti i film ammessi al concorso saranno assegnati il premio “Nello spirito della pace” a cura del Forum Trentino per la Pace e i Diritti umani, il premio “Migrazioni e convivenza” espresso da Cinformi – Centro informativo per l’immigrazione della Provincia autonoma di Trento e il premio “Nuovi sguardi” della Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale della Università Pontificia Salesiana; novità dell’edizione è inoltre il premio specializzato assegnato da una giuria espressa dal Conservatorio F.A. Bonporti di Trento.

Trento chiama Barcellona. Al pari di Trento, dove è nato Religion Today, Barcellona è sede della Mostra de Cinema Espiritual de Catalunya: iniziative che si inseriscono all’interno di contesti culturali e istituzionali particolarmente sensibili al tema della pluralità religiosa. Sono queste le premesse del doppio appuntamento internazionale in programma nell’ambito della 20° edizione del RTFF, in continuità con l’importante esperienza di network tra festival di cinema spirituale avviata a Barcellona dall’Observatorio Blanquerna de Comunicació, Religió i Cultura e dalla Direcció General d’Afers Religiosos della Generalitat de Catalunya con la collaborazione di SIGNIS International.

Due gli appuntamenti che scandiscono i lavori. Si inizia mercoledì 18 ottobre alle ore 17.45 presso la Sala Rosa del Palazzo della Regione, con la tavola rotonda dal titolo “Il ruolo dei territori. Autonomia e governance della diversità”. Il secondo appuntamento si terrà invece giovedì 19 ottobre alle ore 11 presso la Sala stampa del palazzo della Provincia: nel corso della conferenza stampa, aperta al pubblico, saranno presentati i risultati del workshop dei direttori di festival di cinema spirituale che si riuniranno a Trento nelle giornate del festival.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*