Menù principale

Sciopero dei Treni, AGIRE: “Non abbandoniamo i nostri lavoratori.”

Oggi è previsto lo sciopero del personale di Trenitalia circolanti tra Brennero a Verona: per 8 ore i capitreno protesteranno contro le recenti aggressioni subite durante lo svolgimento delle loro mansioni lavorative. Saranno garantiti comunque i servizi minimi.

Pur con la considerazione che a pagarne ingiustamente le conseguenze per primi saranno i pendolari – afferma Agire per il Trentino, in questo comunicato -, c’è da dire che evidentemente queste persone sono, usando le parole della nota sindacale, nell’esasperazione più totale vista la perenne mancanza di rispetto di alcuni passeggeri (spesso e volentieri di origine straniera); solo una settimana fa ad Ala un capotreno è stato violentemente aggredito dopo aver semplicemente richiesto ai passeggeri di pagare il biglietto.”

È assolutamente inaccettabile che dei lavoratori onesti debbano svolgere i propri compiti nella paura e nella solitudine più totale, ed è necessaria non solo una presa di coscienza da parte dello Stato (politica, governo e magistratura), ma anche maggior rispetto per noi stessi.”

Con la proposta di AGIRE sulla riforma della Polizia Locale si potrebbe anche pensare alla presenza obbligatoria di alcuni agenti addestrati e preparati anche sui treni in modo che episodi del genere non succedano più; questo sarebbe un modo per tutelare noi stessi sempre in chiave autonomista.

Si spera vivamente – ha concluso Agireche il grido d’aiuto di questi lavoratori non resti inascoltato e che finalmente le istituzioni intervengano prontamente; continuare a giustificare per motivi ideologici questi passeggeri che non rispettano le nostre leggi non farà altro che peggiorare la situazione.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*