Menù principale

Muore a 23 anni sulle Pale di San Martino mentre era impegnato, in solitaria, nella Traversata dei Campanili

Questa mattina, intorno alle 4.30, è scattato un allarme per un alpinista di 23 anni, Filippo Di Francesco, originario di Teramo, che da ieri sera non dava più notizie di sé.

A chiamare il Numero unico europeo di emergenza 112, è stata la fidanzata del giovane non avendo più notizie del proprio compagno, partito da solo, ieri, per compiere la “Traversata dei Campanili di Val di Roda”, nel Gruppo della Pale di San Martino, un itinerario alpinistico, con passaggi di IV grado, che richiede dalle otto alle dodici ore di tempo di percorrenza. Il giovane, che si trovava a San Martino di Castrozza per uno stage alla locale Apt, era ben equipaggiato e munito di corda.

Scattato l’allarme, l’Area operativa Trentino Orientale del Soccorso alpino ha iniziato le ricerche, verificando anche l’eventuale presenza del giovane nei rifugi della zona, ma purtroppo con esito negativo.

Il ritrovamento dell’auto dell’alpinista a Maso Col, normale punto di partenza per l’itinerario alpinistico, ha dato la conferma della sua presenza nella zona. Alle prime luci dell’alba è intervenuto nelle ricerche anche l’elicottero e proprio durante una delle rotazioni per la perlustrazione dell’area di ricerca è stato individuato il corpo del giovane, purtroppo senza vita, alla base del Campanile Castrozza, da dove si presume che sia precipitato.

Il corpo del giovane è stato quindi recuperato dal Tecnico di Elisoccorso del Soccorso alpino e dopo essere stato caricato a bordo del mezzo aereo con il verricello, è stato trasportato alla camera mortuaria di San Martino di Castrozza.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*

CHIUDI
CLOSE