Menù principale

Gli involtini di carne

Chi mi conosce sa che non sono una grande amante della carne, ogni tanto però ci vuole e non nego che se è buona  e fatta bene ha il suo perché.

Molte volte mi sono ridotta alla triste fettina di carne ai ferri che risulta essere davvero poco invitante, per questo ho cercato di arricchirla con ingredienti che potessero  appagare sia gusto sia la vista.

Ho scelto una ricetta classica, l’involtino, cambiando di volta in volta sia la carne che gli ingredienti del ripieno, rimanendo sempre su ingredienti semplici.

Sono rimasta molto soddisfatta del risultato, ora lascio decidere a voi quale sia l’abbinamento migliore in termini di gusto.

Buon appetito

Involtini di pollo
200 gr petto di pollo a fette
50 gr prosciutto cotto
2 sottilette
1 zucchina
1/2 cipolla
50 ml vino bianco secco
50 gr di burro
sale e pepe

Per prima cosa preparare il ripieno; lavare la zucchina e asciugarla con carta da cucina, spuntare e tagliare a pezzetti. Sbucciare la cipolla, lavarla, asciugarla; sciogliere metà burro in una padella antiaderente, unire la cipolla e farla rosolare a fiamma bassa 1 minuto mescolando quindi unire le zucchine. Salare e cuocere 5 minuti, fino a quando saranno diventate tenere, ma non sfatte.

Preparare gli involtini sistemando le fettine di pollo su un tagliere, coprire con un foglio di cartaforno bagnato e strizzato e battere delicatamente con un batticarne. Adagiare su ogni fetta il prosciutto e la sottiletta, poi il misto di zucchina e sottiletta quindi arrotolare la carne su se stessa e fissarla con uno stuzzicadenti..

Sciogliere il burro rimanente nella padella in cui sono state cotte le zucchine senza lavarla, adagiare gli involtini e rosolare a fiamma bassa per 5 minuti, voltandoli di tanto in tanto in modo che prendano colore da tutte le parti. Bagnare con il vino bianco e lasciar evaporare a fiamma alta per 5 minuti continuando a girarli, coprire e proseguire la cottura per 10 minuti.

Sistemarli su un piatto da portata e servire irrorati con il loro fondo di cottura

Involtini di tacchino
400 gr fesa di tacchino a fette
100 gr di prosciutto crudo
2 porri
20 gr di burro
1 rametto di rosmarino
2 cucchiaio olio di oliva
1/2 bicchiere di vino bianco

Pulire il porro eliminando la parte esterna, lavare e affettare finemente.

Stendere le fette di carne fra due fogli di cartaforno bagnati e strizzati, appiattire con un batticarne e sistemare su ogni fetta i porri quindi chiudere gli involtini arrotolando la carne e fermandola con degli stuzzicadenti.

Sciogliere il burro in una padella, unire gli involtini e cuocere 5 minuti a fuoco vivo; sfumare con il vino bianco, coprire e continuare la cottura 10 minuti a fuoco dolce.
Tagliare gli involtini a rondelle e servire.

Involtini di vitello
12 fettine di vitello
100 gr speck sottile
12 fettine di fontina
50 ml vino bianco secco
olio di oliva

Adagiare le fettine di carne su un foglio di cartaforno; stendere una fettina di speck e al centro una di formaggio quindi arrotolare la carne su se stessa chiudendo gli involtini con uno stuzzicadenti.

Scaldate l’olio in una larga padella antiaderente, adagiare gli spiedini senza sovrapporli, farli rosolare 2 minuti a fiamma vivace, poi sfumare con il vino bianco e girarli; insaporire con un pizzico di sale e pepe, coprire con un coperchio e proseguire la cottura per 8 minuti. Al termine della cottura trasferire nel piatto da portare e servire caldi.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*