Menù principale

Calice amaro per Pioli e Spalletti, brindano Sarri e Allegri

La Festa dei Lavoratori è lo sfondo della trentaquattresima giornata di serie A.

Nel posticipo serale sessantamila spettatori presenti allo stadio Giuseppe Meazza.

A San Siro poche luci e molte ombre cinesi, i Bauscia sono apatici e passivi nonostante il ritiro punitivo imposto dalla dirigenza di Corso Vittorio Emanuele II.

Il successo consente ai partenopei di insediare il secondo posto in graduatoria.

Le Aquile espugnano il terreno della Lupa nel derby capitolino. Sul Tevere si spengono probabilmente i colori del tricolore per lo zar di San Pietroburgo, Luciano Spalletti.

Per lo sprint europeo la Viola di Paulo Sousa inciampa sull’isola, mentre il Diavolo strappa un punto in terra calabrese.

La Dea bergamasca spartisce il bottino di fine stagione con la Vecchia Signora. I sabaudi per cucire sul petto il sesto scudetto consecutivo, devono conquistare 4 punti nelle ultime 4 battaglie.

Il festival del goal si gira allo stadio Dall’Ara, dove i Felsinei piegano le zebrette friulane.

In fondo alla classifica è prezioso il punto del Crotone con le cadute dei toscani di Martusciello e del Grifone al Ferraris. Empoli e Genoa mantengono un discreto vantaggio sul team di Davide Nicola nella volata per non retrocedere tra i cadetti.

Tre rigori decretati e trasformati (all’Olimpico di Roma, al Castellani e al Sant’Elia), registriamo le doppiette di Keita e Destro e le autoreti di Spinazzola e Danilo.

IL PUNTO Ventisette sono le reti realizzate nella trentaquattresima giornata di serie A. Tre, sono le vittorie tra le mura amiche (Cagliari, Bologna, Palermo), quattro i successi esterni (Napoli, Lazio, Chievo, Sassuolo), tre i pareggi (Atalanta-Juventus, Crotone-Milan, Torino-Sampdoria).

SERIE A – Dopo 3.060 minuti la classifica è la seguente: Juventus (84 punti)Roma (75)Napoli (74)Lazio (67)Atalanta (64) – Milan (59) – Inter (56) – Fiorentina (55) – Torino (49) – Sampdoria (46) – Udinese (43) – Chievo, Cagliari (41) – Sassuolo (39) – Bologna (38) – Genoa (30) – Empoli (29) – Crotone (25)Palermo (19) Pescara (14).

BOMBER -Per la classifica capocannoniere, Belotti e Dzeko comandano con 25 centri, podio d’argento per Icardi con 24 reti, piazza di bronzo per Higuain con 23 sigilli.

IL TABELLINO IN PILLOLE –

Inter-Napoli (0-1) -43’ Callejon (N)-

Crotone-Milan (1-1) -8’ Trotta (C), 50’ Paletta (M)-

Genoa-Chievo (1-2) -43’ Pandev (G), 60’ Bastien (C), 70’ Birsa (C)-

Empoli-Sassuolo (1-3) -19’ Peluso (S), 24’ rigore Pucciarelli (E), 34’ Matri (S), 57’ Duncan (S)-

Palermo-Fiorentina (2-0) -32’ Diamanti (P), 90’ Aleesami (P)-

Bologna-Udinese (4-0) -2’ 59’ Destro (B), 45’+1’ Taider (B), 68’ autorete Danilo (B)-

Cagliari-Pescara (1-0) -23’ rigore Joao Pedro (C)-

Roma-Lazio (1-3) -12’ 85’ Keita (L), 45’ rigore De Rossi (R), 50’ Basta (L)-

Torino-Sampdoria (1-1) -12’ Schick (S), 78’ Iturbe (T)- giocata sabato

Atalanta-Juventus (2-2) -45’ Conti (A), 50’ autorete Spinazzola (J), 83’ Dani Alves (J), 89’ Freuler (A)- giocata venerdì

IL POST – Mercoledì 3 maggio si gioca la semifinale di Champions League tra Monaco e Juventus (ore 20.45).

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it             www.perego1963.it






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*

CHIUDI
CLOSE