Menù principale

Fugatti e gli intrecci ITAS, Ugo Rossi e Andrea Girardi.

Raffica di interrogazioni da parte di Maurizio Fugatti consigliere della Lega Nord che intende approfondire i rapporti fra il triangolo formato da ITAS – Andrea Girardi e il governatore Ugo Rossi.

L’accusa – secondo Fugatti – è un possibile conflitto di interessi del presidente dell’A22, uomo di Ugo Rossi, che con il suo studio ha fornito varie consulenze alla compagnia di assicurazioni.

Il gruppo consiliare della Lega Nord in diversi atti ispettivi, dopo lo scoppio della scandalo Itas, ha messo in risalto il ruolo dell’attuale Presidente di A22, avvocato Andrea Girardi, già membro del Cda di Itas Vita spa dal 2012 al 2014 e attuale consulente legale fiduciario di Itas.

Più volte Fugatti ha sottolineato il potenziale conflitto di interessi di un simile duplice incarico, chiedendo direttamente al Presidente Rossi una presa di posizione in merito. Il Governatore avrebbe dichiarato alla stampa che non ci sarebbe nulla di male in quanto le compagnie “hanno tantissimi legali”.

L’avvocato Girardi è stato nominato al vertice di A22 il 28 aprile 2016, con le cronache dell’epoca che narrano di una forte volontà politica da parte del Presidente Rossi in tale direzione.

L’avvocato Girardi avrebbe anche dichiarato alla stampa: “Ho uno studio legale con 28 avvocati e non sono certo io ad occuparmi del contenzioso di Itas”. «Riteniamo – puntualizza Fugatti –  che lo studio legale a cui fa riferimento l’avvocato Girardi in tale dichiarazione sia lo stesso al quale egli fa riferimento nel curriculum inviato ad Itas prima della sua nomina nel Cda di Itas Vita. In quel curriculum, datato luglio 2011, il dottor Girardi narrava che: “Lo Studio vanta ad oggi la collaborazione di 9 professionisti”. Nel curriculum depositato al momento della nomina in A22, nell’aprile 2016, il dottor Girardi dichiarava che: “Lo Studio, in continua espansione, vanta ad oggi la collaborazione di 32 professionisti».

In realtà proprio ieri lo studio Girardi attraverso il suo ufficio stampa rende noto che i collaboratori sono 30 dislocati in 3 diverse sedi, Trento, Milano e New York.

Fugatti punta il dito anche su questo «balletto» legato al numero di collaboratori che negli ultimi 5 anni è salito in modo abnorme.

«Passare da 9 professionisti a 32, con una crescita superiore al 350% nell’arco di 5 anni, è sicuramente sinonimo di competenza e capacità imprenditoriale, soprattutto in un momento di crisi economica come quello attuale. In corrispondenza di una simile espansione del personale naturalmente non poteva mancare anche una corrispondente espansione degli uffici dello studio, come si può vedere nel video di presentazione presente su Youtube svoltosi in pompa magna e rappresentante la cerimonia di inaugurazione dei nuovi ampliati uffici dello Studio Girardi».

Secondo Fugatti visti i duraturi e consolidati rapporti con lo studio Girardi, non stupisce la presenza del Presidente di Itas Giovanni Di Benedetto e dell’allora Direttore Generale di Itas Ermanno Grassi, non ancora salito sulle cronache dei giornali.

«Quello che stupisce non poco invece, – incalza Fugatti –  e non solo alla luce delle polemiche di questi giorni, è la presenza a tale evento anche del Presidente della Provincia Ugo Rossi! Guardando il video di presentazione realizzato, lo stesso Governatore risulta ripreso più volte nelle immagini, quasi a voler sottolineare un consolidato rapporto che lo lega all’avvocato Girardi, come una sorta di “guest star” dell’evento».

«Già il fatto che il Presidente della Provincia partecipi alla inaugurazione di uno studio legale privato, – conclude Fugatti –  in tempi antecedenti alla nomina ai vertici della Società A22 di cui la Regione è principale azionista così come la Provincia, del titolare e da cui prende il nome lo Studio legale stesso, risulta essere quantomeno inopportuno. Ancor più inopportuno, in considerazione del ruolo di “guest star” dell’evento che il Presidente Rossi sembrerebbe rivestire guardando le immagini, per cui riteniamo che difficilmente si possa dire che il Presidente abbia partecipato in forma privata, avendo preso pure la parola accanto all’avvocato Girardi stesso nel corso dell’evento».

Il consigliere della lega nord nel documento interrogativo chiede allo stesso Presidente Rossi se abbia partecipato all’inaugurazione dello studio privato dell’Avvocato Girardi prima della nomina di quest’ultimo in A22, cosa peraltro che viene confermata nel video, se tale presenza, qualora confermata, sia avvenuta a titolo personale o istituzionale e se si ritenga opportuno quanto accaduto alla luce successiva nomina dell’avvocato Girardi in A22.

Nelle foto il governatore Ugo Rossi presente all’inaugurazione dello studio Girardi






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*