Menù principale

Musica: ad Ala sesta edizione del concorso Sartori per gruppi strumentali

Le note attaccheranno venerdì sera, con la serata-concerto di inaugurazione, e finiranno solo domenica. Sarà un fine settimana interamente in musica, quello che si accinge a vivere Ala, grazie al concorso Sartori.

La sesta edizione della manifestazione per gruppi strumentali a plettro, organizzata dalla neonata Società Filarmonica di Ala e sostenuta dal Comune, vedrà la partecipazione di quindici gruppi musicali, italiani e stranieri.

Il concorso omaggia la figura di Giacomo Sartori, illustre musicista e compositore alense, nato nella città lagarina nel 1860 e scomparso a Trento nel 1946. Compose brani per strumenti a plettro, sia per duetti, quartetti o quintetti, sia per orchestre, ed è molto conosciuto a livello internazionale tra i mandolinisti. Ala gli ha dedicato il teatro comunale, che sarà sede del concorso.

L’edizione di quest’anno è organizzata dalla Società Filarmonica di Ala, costituitasi a fine 2016, raccogliendo l’eredità della Società Musicale Alense, e presieduta da Luigi Azzolini. La giuria sarà di livello internazionale e composta da sette musicisti ed esperti: Carlo Domeniconi e Arnold Sesterheim, provenienti dalla Germania, Dorina Frati, Ugo Orlandi, Felix Resch e Luigi Azzolini dall’Italia, Akira Yanagisawa dal Giappone. Il concorso prevede tre categorie: una per i duetti, una per i gruppi da camera e una per le orchestre.

L’inaugurazione avverrà venerdì 21 aprile alle 20.45 al teatro Sartori, con un concerto collettivo con le tre principali realtà musicali di Ala (Scuola Musicale dei Quattro Vicariati, Coro Città di Ala, Banda sociale di Ala), mentre sabato mattina inizierà il concorso vero e proprio. La scuola musicale presenterà l’ensemble di strumenti a plettro Opera Prima diretto dal maestro Elio Salvetti, il coro e la banda saranno diretti rispettivamente dal direttore Joel Aldrighettoni e dal maestro Gianluigi Favalli.

Sabato sono previste le prove dei duetti, sempre in teatro. I partecipanti dovranno eseguire “Non ti vedrò più” di Sartori e il Tema con variazioni opera 25 di Leonhard von Call, e dei brani a loro scelta. Alle 9.30, nell’ordine, suoneranno i duo Salvi Bussola di Bergamo, Tovaglieri di Busto Arsizio, Lamcja-Sanzogni di Bergamo e Mcb sempre di Busto Arsizio. Si proseguirà nel pomeriggio, dopo le 14.30, con i duo Kurkina-Gentili (Ucraina e Roma), Caputo – Chiesa di Milano, Mazzola di Bergamo e il Duo con Fuoco di Samobor in Croazia.

Sempre sabato, alle 20.45 e in questo caso nella chiesa di San Francesco, ci sarà un concerto dell’Ensemble A l’Antica, composto da Rossella Croce, Luigi Lupo, Ugo Orlandi, Luigi Azzolini, Luisella Conter e Rebecca Ferri.

Domenica si torna a teatro conle prove per i quartetti e le orchestre. Per i primi i brani obbligatori saranno Fior trentino di Sartori e Ispirazione melodica di Maldura e Tadolini; inizio alle 9.30, nell’ordine suoneranno i quartetti Estudiantina di Bergamo, Bergamo, Flora di Milano. Nel pomeriggio (inizio 14.30) toccherà alle orchestre, brani d’obbligo l’Omaggio a Trento di Sartori e la Suite n°2 di Yanagisawa. Sul palco, nell’ordine, saliranno le orchestre dei Mandolinisti Bustesi, l’ensemble a pizzico Caput Gauri di Codigoro (Ferrara), l’ensemble Bergamo e l’Orquesta de plectro Torre del Alfiler di Purchil (Granada) in Spagna.

Alle 20.45 di domenica il teatro Sartori ospiterà la conclusione del concorso, con la proclamazione dei premiati e il concerto dei gruppi vincitori.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*

CHIUDI
CLOSE