Menù principale

Accertamento INPGI negativo, Roberto Conci: «ulteriore certificazione di qualità per il nostro giornale»

Conclusi dagli ispettori Vincenzo Califano e Andrea Bonomi, funzionari di vigilanza INPGI, (Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani) gli accertamenti amministrativi presso la redazione della Voce del Trentino. 

L’ispezione, cominciata nel febbraio del 2017 si è conclusa il 6 di aprile 2017.

L’esito dell’accertamento, riportato sul verbale, è stato completamente negativo su tutti i fronti. «dal complesso dei dati raccolti in sede ispettiva – si legge nel verbale – e dal controllo di tutta la documentazione esibita dall’azienda e dalle informazioni raccolte presso i soggetti comunque informati sui fatti oggetto di accertamento, allo stato degli atti non è emersa nessuna irregolarità»

«Prendiamo atto dell’esito negativo dell’accertamento INPGI che per noi significa un’ulteriore certificazione positiva del lavoro che stiamo conducendo ormai da anni e che sta portando a dei risultati molto positivi in termini di popolarità e di lettori» – queste le dichiarazioni del nostro editore Roberto Conci (foto)

«L’accertamento negativo conferma anche gli ottimi rapporti che abbiamo con i nostri collaboratori,  – aggiunge Roberto Conci – che ad oggi sono fra i più pagati della provincia nonostante il nostro giornale non goda di nessun finanziamento da parte di nessun ente istituzionale» 

L’editore ha confermato che alla fine del mese sarà presentata la nuova grafica del giornale completamente stravolta e rinnovata. «Dopo gli uffici della nuova redazione, un altro momento di crescita per un giornale che oggi è il secondo della provincia di Trento con oltre 18 mila lettori al giorno e oltre 50 mila pagine viste giornalmente».

 






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*

CHIUDI
CLOSE