Menù principale

#UploadOnTour fa tappa a Rovereto con un doppio live

Torna in Trentino #UploadOnTour con un doppio live, il 15 aprile sullo stesso palco ci saranno i Fuzz Orchestra e Appaloosa.

Come di consueto non potevano mancare sul palco di #UploadOnTour i giovani talenti musicali iscritti all’edizione 2017 di UploadSounds, ad aprire la serata saranno i Mondo Frowno (Trentino) e i Silent Moriah (Alto Adige). Un’occasione unica per vedere assieme Appaloosa e Fuzz Orchestra. Il live si terrà allo SmartLab di Rovereto e prenderà il via alle 20. È previsto un biglietto d’ingresso di 5 euro. L’evento è organizzato da UploadSounds in collaborazione con la Cooperativa Mercurio, l’Associazione Offset e la Cooperativa SMART.

Gli Appaloosa si formano nel 1998 a Livorno. L’attuale formazione prende vita qualche anno dopo. Nel 2002 la band vince il concorso per partecipare al festival Arezzo Wave dove si esibirà per alcuni anni. Nel 2003 è la fondazione Arezzo Wave a produrre il loro primo disco, a cui seguono “Non posso stare senza di te” nel 2006 e “Savana” nel 2009 prodotti dall’etichetta Urtovox mentre “The worst of Saturday night, 2011, e Trance44 del 2013 sono pubblicati con la fiorentina Black Candy Records. Dal 2006 gli Appaloosa cominciano il loro tour percorrendo tutta Italia e partecipando ad importanti Festival condividendo il palco con band come Cypress Hill, Karate, Black Rebel Motorcycle Club, Joe Lalli, Nomeansno, Verdena, Calibro 35, Zen Circus, Teatro degli Orrori, AfterHours, Linea 77, Aucan, One Dimensional Man, Civil Civic. Dal 2010 il gruppo comincia a suonare anche oltre i confini nazionali, dapprima in Germania e Francia, per poi proseguire in Francia, Regno Unito, Lussemburgo, Belgio, Germania, Svizzera, Spagna oltre al tour in Italia che porta la band ad esibirsi in tutta la penisola. Dal 2011 il gruppo si organizza per poter registrare i dischi autonomamente, da lì nasce lo studio “Orfanotrofio” attualmente attivo nella produzione di svariati artisti della scena rock toscana e non. Nel 2014 esce Trance44 e nel 2016 viene pubblicato il loro ultimo progetto discografico “BaB” con Black Candy Records/Audioglobe. Concepito, suonato e prodotto da Marco Zaninello e Niccolò Mazzantini, “BaB” è forse il disco della band più̀ oscuro e aggressivo che si avvicina maggiormente alla dimensione elettronica.

La Fuzz Orchestra unisce un sound heavy rock a una narrazione ricavata da campioni audio provenienti prevalentemente dal cinema socio-politico  italiano degli anni ’60 e ’70. Il loro primo lavoro risale al 2007 e si muove fra noise e krautrock, un disco attraversato da testimonianze che ricordano momenti gloriosi (la Resistenza) e oscuri (la strategia della tensione) dell’Italia contemporanea. Risale al 2009 l’uscita del loro secondo progetto musicale, “Comunicato n.2”: il sound diventa più brutale e oscuro e la narrazione si concentra su situazioni e personaggi che hanno avuto a che fare col concetto di Rivolta verso l’esistente nella storia recente del nostro Paese.

Nel dicembre 2012 esce “Morire Per La Patria”, album che vede una netta evoluzione sia stilistica che di contenuti: il sound si fa più orchestrato e stratificato, il campo tematico si apre verso l’idea di Rivoluzione Interiore. Il nuovo album “Uccideteli tutti! Dio riconoscerà i suoi”, pubblicato nel 2016 per Woodworm, narra storie di Rivelazione, Giudizio e Scelta: è un percorso tra vari tipi di Apocalisse: personali, profane e sacre. Il disco segna un’evoluzione anche sul livello compositivo: il materiale sonoro della Fuzz si fa tutt’uno con le partiture tra classica e contemporanea composte da Enrico Gabrielli. A prestare la propria passione per la musica nella Fuzz Orchestra sono Luca Ciffo (chitarra), Fié (campioni audio, noise, tastiere) e Paolo Mongardi (batteria).

Ma #UploadOnTour non finisce qui e prosegue con altre sei date portando la musica in tutto l’Euregio. Le band che volessero partecipare al tour possono ancora farlo iscrivendosi gratuitamente ad UploadSounds 2017 sul portale www.uploadsounds.eu e candidandosi per uno o più live. Le iscrizioni chiudono il 20 aprile.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*

CHIUDI
CLOSE