Menù principale

Italia-Albania (2-0): le pagelle

VENTURA: Il CT colleziona nel girone 13 punti come l’armata spagnola e il primato in condivisione. Per i critici sapienti non è sufficiente. Il genovese mostra il coraggio e la visione; modella la nuova Italia con l’inserimento mirato e graduale delle giovani leve. Plasma con audacia lo schema offensivo superando l’impalcatura della tradizione, vincendo la diffidenza. VOTO 6,5

BUFFON: E’ una serata di ordinaria amministrazione per il portiere azzurro. Vede i fantasmi dopo 60 secondi sulla zampata di Chikalleshi. Sicuro nelle uscite e dispensa tranquillità all’intero pacchetto difensivo. VOTO 6

ZAPPACOSTA: Il pendolino di Sora sfodera un primo tempo da incorniciare. Spinge con personalità sull’out destro. Preciso negli inserimenti, veloce e dirompente quando innescato in velocita. Nella seconda frazione perde vigore e intensità. VOTO 6,5

BARZAGLI: Gianni De Biasi gli concede la libertà d’impostazione spedendo l’attaccante di riferimento sulle tracce del compagno Bonucci. L’esperienza e l’innato senso della posizione lo sorreggono nei 90 minuti. VOTO 6

BONUCCI: Prestazione positiva del centrale difensivo che guida con sapienza il pacchetto arretrato. Serra le fila con eleganza bada al sodo quando il quadro tattico si complica. VOTO 6

DE SCIGLIO: Copre il binario di competenza limitando le scorribande offensive. Gioca in copertura completando la cerniera, senza infamia e senza lode. VOTO 6

CANDREVA: Antonio rammenda sull’out destro le trame con la complicità di Zappacosta. Lucido quando “scala” talvolta nel mezzo in soccorso ai mediani. Punge poco in profondità, utile e prezioso negli spazi tra le linee. VOTO 6

DE ROSSI: Ripescato in extremis da Conte nella spedizione francese, vive con Ventura la seconda giovinezza. Il gladiatore romano combatte con fierezza e vigore. Calcio dal dischetto con freddezza olimpica. VOTO 7

VERRATTI: Il parigino è il top player della Nazionale italiana. Imposta con sagacia ed esibisce la classe cristallina. Si carica sulle spalle la mediana, mostra guizzi e percussioni da trequartista. Randella in mezzo al campo con fisicità e abnegazione. VOTO 7

INSIGNE: Schierato largo sul binario di sinistra è costretto sovente a ripiegare in trincea. Poco ispirato quando innescato, soffre in silenzio giocando per la causa. Migliora nella ripresa quando le maglie albanesi si fessurano. Negli spazi e nelle ripartenze Lorenzo esprime il talento che non è in discussione. VOTO 6

IMMOBILE: E’ la spalla ideale per la punta centrale; dinamico e veloce, bravo nel “breve” e nelle accelerazioni improvvise. Abile nel gioco aereo e nei movimenti senza palla. Interpreta la zampata del condor in occasione del raddoppio. VOTO 6,5

BELOTTI: Il “gallo” possiede le sembianze del centravanti moderno. E’ punto di riferimento in avanti, arretra a supporto della manovra corale. Nei tagli verticali allunga le difese e le perfora con potenza inaudita. Protegge la sfera e attende l’inserimento dei compagni, generoso e cattivo. VOTO 6

IL TABELLINO IN PILLOLE –Girone G-

Spagna-Israele (4-1)

Liechtenstein-Macedonia (0-3)

Classifica: Spagna, Italia (13) – Israele (9) – Albania (6) – Macedonia (3) – Liechtenstein (0)

IL POST – Il prossimo incontro (amichevole) è tra Olanda e Italia in programma martedì 28 marzo (20.45).

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

 

 

print






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*