Menù principale

Diretta volley: Trento, rimonta da paura e Perugia va ko 3-1!

Prima partita di semifinale scudetto al PalaTrento tra Diatec Trentino e Sir Safety Conad Perugia.

Da 0-1, con dominio ospite, una super rimonta, fatta di fasi infuocate, dei trentini che vincono 3-1 un match tiratissimo.

Nominato mvp Tine Urnaut, ma una menzione di onore va a Oleg Antonov, protagonista delle fasi finali di set con la sua battuta al salto che ha mandato ko la difesa della Sir. “Ammetto che non è facile entrare in una situazione di punteggio così delicata, ma ho cercato di dare il mio contributo alla squadra senza nascondersi nei momenti caldi”.

PRIMO SET – Match che parte molto tirato. A Lanza risponde un ace di Zaytsev. Sul 5-5 c’è il break perugino con una battuta sbagliata e una invasione di Giannelli più il muro su Stokr, mal servito. Timeout Lorenzetti. Ace di Russell al rientro, Atanasijevic, Podrascanin e un altro ace di Birarelli fanno sprofondare Trento sul 6-12. La Diatec annaspa e sul 12-18 è nuovo timeout di Lorenzetti. Ancora ace di Birarelli, decisivo, che poi prolunga il turno in battuta con due errori di Lanza provocati dalle difficoltà di ricezione. Il match è segnato. Finisce 25-16 con il cambio palla di Podrascanin. Perugia punisce severamente al Diatec.

SECONDO SET – Piglio diverso di Trento. Van de Voorde trova un ace molto furbo, poi un regalo al palleggio di Perugia e si crea il break. Due errori in battuta di Zaytsev e Stokr, un’altra infrazione in attacco di Perugia ed è 6-3. Timeout di Bernardi. La battuta di Birarelli produce ancora frutti con la complicità della ricezione incerta di Trento. Un ace, seguito da un attacco vincente di Zaytsev, dopo che Stokr non mette a terra un buon pallone. 9-9 e si prosegue. Attacco di Lanza che esce, timeout di Trento. Alla ripresa la Diatec subisce ancora. Perugia difende bene e Russell mette a terra. Podrascanin si esibisce in un gran muro a uno. 9-12. Finalmente finisce il turno in battuta di Birarelli che ha prodotto 6 punti di fila. Tocca a Lanza avvicinare i padroni di casa a meno uno. Si prosegue con il minimo scarto fino al muro di Solè che fa 18 pari. Un lungolinea sbagliato di Lanza riporta Perugia sul 21-19. Recupera Lanza con una buona battuta che porta all’errore di Russell. Altra infrazione di Perugia in attacco, +1 Trento. Due muri di Trento, il secondo con Van de Voorde, ribaltano il set. Le ultime battute al salto di Antonov, buttato dentro, rendono la vita difficile alla Sir Safety, così la Diatec chiude con un buon attacco di Urnaut. 25-22.

TERZO SET – Un grande Solè porta Trento sul 5-2 dopo alcuni scambi intensi. La Diatec sembra salita in controllo del match. Sull’8-4 Bernardi ferma la partita. Ace di Van de Voorde per l’11-6, poi c’è il break perugino con un ace di Zaytsev e un’altra infrazione in attacco. Timeout Trentino. L’ace di Lanza porta la Diatec sul 14-10, ma Zaytsev ne fa un altro che accorcia le distanze. Perugia ribalta ancora il match con un muro e un attacco di Atanasijevic. 16-15 ospite e timeout di Lorenzetti. Si riparte con un testa a testa. Il muro di Birarelli rimette Perugia avanti di uno, la risposta è ancora il break di Lanza che poi viene ammonito dall’arbitro in seguito a contestazioni. Sul 21-20 timeout Perugia. Il finale è bollente. Muro di Zaytsev su Stokr, muro di Podrascanin per il 22-24. Set point Perugia. Lorenzetti butta di nuovo dentro Antonov per battere. L’oriundo fa un ace per il pari, poi scambio combattuto che porta al punto di Urnaut e al set point. L’attacco di Atanasijevic è fuori e il PalaTrento esplode. 2 set a 1 (26-24).

QUARTO SET – Primo punto a Trento per proteste perugine che si protraggono. Ace di Van de Voorde, 3-1. Testa a testa con l’ace di Atanasijevic, è ancora 6-6. Nessuna delle due squadre molla niente. Diversi errori in battuta ma cambi palla efficaci. Il muro di De Cecco porta avanti la Sir 15-14, poi ancora un muro di Zaytsev che vale il 17-15 e timeout immediato di Lorenzetti. Al rientro Urnaut e Nelli (con Antonov ancora decisivo in battuta) rimettono in pari il match. 18-18, timeout Perugia. La fase calda comincia identica al terzo set. Ancora un break di Trento con Perugia in difficoltà, punita da Lanza per il 20-19. Errore di Lanza, un muro fuori sfortunato ma la Diatec c’è e lo dimostra con il giovane Nelli i cui centimetri servono per il muro del 23-21. Bernardi è costretto al timeout. Ed è ancora il muro a decidere, stavolta di Van de Voorde. Match point. Cambio palla di Perugia, poi Berger manda fuori la battuta che consegna la vittoria a Trento per 25-22.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*