Menù principale

Basket: Trento-Pistoia 99-91, l’Aquila vince una guerra di canestri

Dolomiti Energia Trentino batte The Flexx Pistoia 99-91. Due dei peggiori attacchi, partita ad altissimo punteggio.

Primo tempo di netto dominio trentino con Marble scatenato per 22 dei suoi 27 punti. Seconda metà gara più equilibrata con vari rientri di Pistoia grazie a Petteway (27 anche per lui) e compagni. Ad ogni attacco l’Aquila risponde sempre colpo su colpo. Si innalza il solito Sutton (21) e Flaccadori sigla i canestri della sicurezza mentre la difesa bianconera si dimostra la migliore nonostante i 91 concessi. QUI le interviste.

Primo quarto

Esplode subito il talento di Marble con i primi 6 punti trentini, tra i quali una schiacciata. Per Pistoia Crosariol e Petteway, ma Craft e Baldi Rossi (schiacciata in contropiede) costringono Esposito al timeout. 10-5 dopo quasi 3 minuti. Entra la panchina pistoiese che fa meglio dei titolari. Alla bomba di Marble (9 punti già in tabellino) rispondono le triple di Moore e Antonutti (5 punti personali). 13-15, timeout Buscaglia. Bel penetra e scarica di Marble per la bomba di Baldi Rossi, il quale recupera subito e va a schiacciare ma con una infrazione di passi ingenua che costa due punti. Crosariol segna un altro sorpasso in tabellone. Flaccadori trova una bella penetrazione ma fallisce tre tiri liberi in due azioni. Marble è ancora immarcabile, canestro difficilissimo in corsa (20-17). Lo show del numero 1 non finisce, una tripla piedi per terra dall’angolo e un altro canestro in corsa in penetrazione. Scatenato, 16 punti! Ultima tripla di Forray e Sutton chiude a 30 un primo quarto offensivamente eccellente.

30-21 Trento (72%), 16 punti Marble con 7/8, 6 Crosariol

Secondo quarto

Prosegue una gara inaspettatamente ad alto punteggio. Si rifà sotto Pistoia con Moore, poi si scatena ancora Marble e il capitano Forray. Flaccadori, Sutton in contropiede a schiacciare e un’altra rubata e canestro di Craft mettono quasi ko gli ospiti che sono costretti al timeout sul 48-35 ad appena metà secondo quarto. Pistoia non tiene mai le penetrazioni dei bianconeri sul perimetro e sciupa anche diversi palloni. Trento è a 50 con Sutton quando mancano 4 minuti all’intervallo (le due squadre sono tra i peggiori attacchi del campionato). La fisicità degli esterni bianconeri è troppa, Sutton mette due volte un canestro con fallo, i 13 punti tra le squadre dicono tutto (timeout Esposito sul 54-41). Anche Sutton già in doppia cifra. Senza dubbio la miglior prestazione offensiva trentina degli ultimi anni con le triple di Marble e Beto che fanno volare i dolomitici a +20 (61-41).

61-43 al 20′

22 punti Marble (9/10 al tiro, 4/4 da tre), 11 Sutton.

Trento tira col 74%, un record, e 8/9 da tre punti

Petteway, Antonutti, Moore a 9

Marble

Terzo quarto

Ancora +20 con il 25mo punto di Marble, poi un attimo di rilassamento di Trento che scende a +10 col break di 7-0 per Pistoia. Boothe sale a 12 punti. Timeout sul 69-59. Al rientro Pistoia attiva bene Crosariol in taglio per 4 punti ed il divario scende a 6 punti. Sutton scuote Trento, schiacciata di sinistro a rimbalzo d’attacco, fisicamente incontenibile. Due difese più intense e due giri ai tiri liberi di Beto e Flaccadori rimettono distanza tra le squadre. Sutton sale a 16 punti, Trento +11. In meno di un minuto l’Aquila perde due palloni e Petteway fa 8 punti con tre tiri. 77-74 senza colpo ferire in una partita che sembrava già chiusa.

77-74 Trento (31-16 parziale Pistoia)

25 Marble, 16 Sutton, 19 Petteway, 12 Moore, Boothe, Crosariol

Ultimo quarto

Marble e Craft allungano, Petteway dice no. Pistoia a 4 punti, contropiede e tripla pesante di Forray. Timeout Esposito, sotto di 7 (86-79). Liberi di Crosariol, penetrazione vincente di Craft. Si inceppa l’attacco bianconero per un paio di giri e due liberi di Petteway più la tripla di Lombardi (i suoi primi punti) mettono solo due punti di differenza sul tabellone. 88-86, timeout di Buscaglia con 3 minuti e 22 secondi sul crono. A Petteway esce il layup del pareggio, mentre Sutton va a segno spalle a canestro. Hogue segna una giocata pesante stoppando la schiacciata di Crosariol, così Craft va in lunetta dopo il contropiede. 92-86. Difese più dure, Moore mette un libero, Flaccadori in taglio segna il +7 a 50 secondi dalla fine. Altro timeout di Esposito che vede sfuggire la partita. Sutton e Moore fanno un libero a testa. La chiude ancora Flaccadori dopo un contropiede e una successiva palla rubata sulla rimessa. Pubblico in festa per il giovane italiano. 99-91.

Flaccadori decisivo nell’ultimo minuto






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*