Menù principale

Cia contro i civici: «pesciolini in una palla di vetro, sfruttano ora l’effetto lente per atteggiarsi a balene»

Pare non sia stata gradita la mia pungente battuta sulla “congrega di amministratori attaccati alla poltrona con la colla, così come avevo definito l’immagine dei sindaci in mobilitazione per arrivare in Provincia nel 2018.

Tale progetto avrebbe dovuto procedere nell’ombra, se non fosse stato messo in luce sulla stampa locale, e tali attenzioni hanno probabilmente suscitato scompiglio nel team di “civici” che come pesciolini in una palla di vetro, sfruttano ora l’effetto lente per atteggiarsi a balene.

Rivolgendosi al sottoscritto il sindaco di Pergine ha dichiarato: “non vivo di politica e non ho bisogno della politica per contribuire a mantenere la mia famiglia”. Questo per sottolineare che io invece con la politica ci vivo e che, grazie a questa, magari mi arricchisco pure.

Essendo il tema della trasparenza e soprattutto quello della sobrietà uno dei punti distintivi del mio percorso politico, mi premerebbe mettere i cosiddetti “puntini sulle i”.

È bene si sappia che da quando sono diventato Consigliere provinciale, a differenza di altri, ho interrotto ogni altra mia attività lavorativa per svolgere a tempo pieno il ruolo per il quale gli elettori mi hanno scelto. Un impegno per il quale ricevo un’indennità mensile di circa 5.500 euro che  rendo da sempre pubblica ogni mese sul mio sito www.claudiocia.it.

Di questi, 1000 euro li destino volontariamente per pagare utenze ed affitti a famiglie in difficoltà, mentre altri 1000 sono destinati al movimento Agire. Ho sempre rinunciato a rimborsi e a polizze varie ritenendo l’indennità forfettaria più che sufficiente per far fronte anche a queste spese.

Non mi sono messo in politica per fare soldi o perché non avevo come garantirmi una fonte di reddito. Se un domani decidessi di lasciare il Consiglio, avrò la grande fortuna di poter riprendere la mia attività di infermiere di sala operatoria, professione che mi ha sempre dato grandi soddisfazioni e grazie alla quale sono riuscito a pagarmi casa, macchina e permesso di mantenere la mia famiglia.

Visto che si tira in ballo la famiglia, proprio qualche giorno fa, mia figlia più piccola, mi ha domandato cosa significasse il detto “il bue dice cornuto all’asino”. Le ho spiegato che è il caso di qualcuno che rimprovera un altro per un difetto che in realtà affligge lui al massimo grado e che l’espressione nasce dal fatto, ovvio, che il bue ha le corna e l’asino no. 

Dovesse chiedermi la mia piccola un esempio concreto, la rimanderei alle dichiarazioni del Sindaco di Pergine Oss Emer laddove parla del movimento Agire, arrivando a far intendere che sarebbe funzionale “alla ricerca di una garanzia della poltrona in consiglio”. Ovviamente si riferisce alla mia.

Ben altre sarebbero state le scorciatoie per garantirsi un futuro in Consiglio provinciale, ad esempio quella dell’ambiguità, molto gettonata di questi tempi, nella quale confondersi per meglio sentirsi a proprio agio e con la quale raggiungere con più destrezza la sponda destra o sinistra a seconda dell’onda.

Agire non è il mio giocattolo, è una scommessa alla luce del sole per quanti credono in un modo nuovo di fare politica, che origina dall’essere a stretto contatto con le persone per considerarle importanti non solo quando è il politico ad averne bisogno. La gente ha bisogno di messaggi chiari, di coerenza, di onestà, di trasparenza e di umiltà; non di sentirsi ingannata e usata per un voto utile.

Non so se sarò rieletto in Consiglio provinciale, ma il mio più grande desiderio è che, dopo questa esperienza, io possa continuare a guardare negli occhi la gente, certo di non aver usato questo tempo per arricchirmi, per curare gli affari miei e di famiglia; fiero di non aver abusato della fiducia delle persone.

Se un ricordo posso lasciare, vorrei sia quello di aver cercato di vivere la politica con trasparenza, che ritengo essere il frutto supremo dell’onestà. Al Sindaco Oss Emer auguro la stessa cosa!






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*