Menù principale

Attentato alla caserma di Polizia di Brescia, indagati due trentini

Due persone sono state iscritte nel registro degli indagati per l’attentato alla caserma di polizia Polgai della notte tra il 17 e 18 dicembre 2015.

A darne notizia è il «Giornale di Brescia»

Si tratta di due anarchici trentini, Juan Antonio Sorroche Fernandez, 40enne spagnolo originario di Girona, e per Manuel Oxoli, 35enne nato a Brescia, ma residente in provincia di Trento al pari del primo.

L’accusa per entrambi è di attentato con finalità terroristiche e fabbricazione e detenzione abusiva di esplosivo. Secondo la Procura bresciana, infatti, sarebbero loro, già noti per la partecipazione ad alcune manifestazioni sfociate in scontri con le forze di Polizia, i responsabili dell’esplosione avvenuta al portone della scuola di Polizia bresciana in via Vittorio Veneto.

I due ora dovranno presentarsi ad un confronto delle impronte digitali evidenziate sui frammenti della pentola a pressione riempita di polvere pirica fatta esplodere quella notte. Il loro avvocato ha fatto istanza di incidente probatorio.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*

CHIUDI
CLOSE