Menù principale

Brentonico: bilancio di previsione, inizia il tour nei paesi

Lunedì 9 gennaio inizia il ciclo di  incontri tra il sindaco Christian Perenzoni, (foto) i suoi assessori e consiglieri e la popolazione di Brentonico.

Il primo appuntamento sarà a Cazzano alle 20, per poi proseguire venerdì 13 a Saccone, il 16 alle Sorne, e in seguito Crosano, Brentonico e via via tutti i centri che costellano l’altipiano con inizio sempre alle 20.

Si tratta di fare il bilancio delle azioni portate avanti durante il 2016 e illustrare i progetti pensati per il futuro.

“Le difficoltà con cui tutte le amministrazioni in questi anni devono confrontarsi – spiega il primo cittadino – e le continue novità emergenti dalle riforme istituzionali rendono arduo il compito di guidare le comunità trentine, ma ciò non esime chi governa i comuni dall’impegno nell’ascolto al fine di concretizzare le migliori idee che nascono dal territorio, dall’attingere a tutte le risorse, materiali e immateriali, per perseguire lo sviluppo ed il benessere dei propri cittadini”.

Saranno quindi illustrati i progetti più semplici, concreti e a breve termine che daranno maggior qualità alla vita delle singole frazioni e saranno evidenziati gli obiettivi di maggior respiro finalizzati alla valorizzazione del territorio.

Si passerà dagli interventi “cantierabili” in tempi ristretti nei numerosi centri abitati al piano per lo sviluppo del sistema montano legato alla promozione del Parco Naturale Locale del Monte Baldo, nonché all’attenzione verso le sue peculiarità e in particolar modo a un’offerta turistica sostenibile dedicata alle famiglie e incentrata sulla valorizzazione dei prodotti locali, sulla pratica sportiva nelle sue diverse forme.

Come? Facendo leva sul potenziamento delle strutture e del patrimonio esistenti, sulla tessitura di relazioni tra le diverserealtà e sul rafforzamento della rete con i contesti limitrofi, col Garda e con l’intero Baldo.

Si parlerà infine del presidio della guardia medica conservato a Mori, delle prospettive sulla scuola, dei fondi a cui si è attinto per interventi strutturali e dei progetti di sviluppo locale finanziabili tramite la Comunità di Valle con il Fondo Strategico Territoriale, ma anche della gestione associata che si sta concretizzando nella collaborazione con il comune di Ronzo Chienis e con la Comunità della Vallagarina.



« (Notizia precedente)



Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*