Menù principale

Volley, al PalaTrento c’è il classico tra Diatec e Piacenza

Dopo l’anticipo di venerdì sera Civitanova-Milano (3-0), domenica 8 gennaio si gioca il resto del programma del diciottesimo turno (il primo del 2017) di regular season di SuperLega UnipolSai 2016/17. La Diatec Trentino sarà impegnata al PalaTrento affrontando la Lpr Piacenza, in una sfida ormai diventata classica per la pallavolo italiana. Fischio d’inizio programmato per le ore 18.

QUI DIATEC TRENTINO Reduce da quattro vittorie consecutive fra campionato e Coppa CEV, la formazione gialloblù chiede importanti conferme del proprio momento di forma al primo big match del girone di ritorno contro lo storico avversario Piacenza. Per rispondere alla Lube, scappata sul +6 in classifica, serve quindi una vittoria per non perdere terreno dalla capolista e, al tempo stesso, una prestazione importante, che faccia cominciare col piede giusto una settimana cruciale. Dopo la gara di domani sono subito programmati un altro appuntamento casalingo con Monza mercoledì (quarto di finale di Coppa Italia) e lo scontro diretto di Perugia  domenica 15 gennaio.

“Dopo un mese di dicembre in cui abbiamo avuto tempo per allenarci, d’ora in avanti ci sarà spazio praticamente solo per giocare perché il calendario per noi diventerà fittissimo di impegni – ha dichiarato l’allenatore Angelo Lorenzetti . È arrivato il momento di affrontare tante partite e di dimostrare anche in campo quanto abbiamo fatto durante le scorse settimane. Quella con Piacenza è una gara impegnativa, perché i nostri avversari hanno battitori in grado di mettere in difficoltà chiunque ed è naturale andare in difficoltà quando non riesci a fare con continuità il cambiopalla. Dobbiamo essere in grado di reggere l’onda d’urto avversaria in ricezione e conservare l’imbattibilità al PalaTrento”.


Di fronte al proprio pubblico la Diatec Trentino non perde da quasi nove mesi: l’ultimo ko risale infatti al 25 aprile (1-3 con Modena in gara 4 di semifinale). Rientrata dalla Finlandia solo venerdì sera, la squadra ha ultimato la preparazione al match nel tardo pomeriggio di oggi svolgendo un allenamento a cui hanno preso parte anche Gabriele Nelli e Daniele Mazzone. Entrambi i giocatori, che avevano saltato la trasferta di CEV Cup per problemi fisici di natura differente, sono sulla via del recupero ma difficilmente verranno impiegati nel match di domani, che sarà il 685^ ufficiale della storia di Trentino Volley (bilancio: 478 vittorie e 206 sconfitte).


GLI AVVERSARI
Come la Diatec Trentino, anche la Lpr Piacenza arriva a questo appuntamento dopo aver sostenuto durante la settimana il proprio impegno di 2017 CEV Cup. I biancorossi mercoledì sera al PalaBanca si sono assicurati la gara d’andata dei sedicesimi di finale con Innsbruck con un perentorio 3-0, che ha fatto iniziare con un sorriso il 2017; un risultato simile a quello colto nell’ultima gara dell’anno solare precedente. Il 3-1 casalingo su Molfetta conquistato il 29 dicembre aveva fra l’altro avuto il merito di consegnare agli emiliani la prima vittoria del girone di ritorno, dopo un avvio condizionato da tre sconfitte consecutive: a Perugia e a Verona e di fronte al pubblico amico contro Civitanova. I punti in palio nel match di domenica servono eccome a Zlatanov e compagni, che non devono perdere ulteriore contatto dalla stessa Calzedonia nella corsa al quinto posto.

Per provare ad ottenerli, Alberto Giuliani si affiderà ancora una volta al trio cubano Hernandez, Hierrezuelo e Marshall, già decisivo nel girone d’andata ed assolutamente fondamentale per il gioco della squadra: l’opposto si sta confermando come uno dei terminali offensivi più prolifici del torneo (2° bomber dietro a Sabbi) e, per il secondo anno consecutivo, il miglior aceman, mentre il palleggiatore e lo schiacciatore offrono garanzie importanti rispettivamente a muro ed in ricezione oltre che in regia ed in attacco. Fra le note positive della stagione vanno inserite poi anche il buon rendimento del posto 4 francese Clevenot (settimo schiacciatore del torneo) e l’utilizzo di Papi con continuità nel ruolo di libero in alternanza a Manià. In trasferta Piacenza ha vinto quattro delle otto partite disputate, perdendo solo a Civitanova, Vibo Valentia, Perugia, Verona.

I PRECEDENTI Con il match di domani, diventano cinquanta le gare ufficiali disputate fra Trentino Volley e Piacenza, che si conferma come terza Società più affrontata nella storia del Club gialloblù dopo Modena (sfidata 64 volte) e Lube (51). Il bilancio è favorevole a Trento per 31-18, soprattutto grazie a quindici vittorie negli ultimi 20 scontri diretti. Nel match d’andata, giocato il 17 novembre al PalaBanca, ad imporsi è però stata la formazione emiliana grazie ad un 3-1 (parziali di 22-25, 25-23, 25-21, 25-22) nel segno di Hernandez (28 punti col 55%). Il PalaTrento negli ultimi otto anni è risultato sempre fortino inespugnabile per Piacenza; per trovare un successo esterno nell’impianto di via Fersina degli avversari bisogna addirittura tornare al 17 maggio 2009 (3-2 in gara 5 di finale Playoff, con conseguente vittoria dello scudetto). Complessivamente, Trento ha vinto diciannove dei venticinque precedenti ufficiali disputati contro i biancorossi fra le mura amiche; l’ultimo, il 12 novembre 2015 (vittoria per 3-0 con Lanza mvp).

GLI ARBITRI L’incontro sarà diretto da Stefano Cesare (di Roma, di ruolo dal 1999 ed internazionale dal 2010) e Roberto Boris (di Pavia, di ruolo dal 2007 ed internazionale dal 2010). I due fischietti sono alla prima gara congiunta in SuperLega UnipolSai 2016/17; Cesare, alla settima direzione stagionale, torna ad arbitrare al PalaTrento a distanza di otto mesi e mezzo dall’ultima volta (25 aprile 2016, sconfitta per 1-3 con Modena in gara 4 di semifinale playoff), mentre Boris (8^ partita personale della stagione) ha già incrociato la Diatec Trentino in questa regular season in occasione del successo casalingo per 3-1 su Civitanova del 13 novembre.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*