Menù principale

Open Factory a Rovereto – di Paolo Farinati

Domenica 27 novembre la meritoria iniziativa denominata Open Factory, ha permesso a molte migliaia di cittadini, di visitare e conoscere parecchi siti industriali, dell’innovazione e della formazione produttiva presenti sul territorio delle Tre Venezie.

A Rovereto è stata offerta l’opportunità di assistere ad un interessante dialogo tra Marco D’Alimonte, Regional Manager Supercharger South Europe di Tesla Energy, e Massimo Sideri, Innovation Editor del Corriere della Sera, sul presente e futuro dell’automobile elettrica, per la quale la tecnologia ha fatto progressi notevoli, arrivando a proporre una mobilità sostenibile ormai entro il brevissimo termine.

Sono seguite affollate visite ben guidate al Polo della Meccatronica e al Progetto Green Innovation Factory presso la Manifattura. Con mio grande piacere ho visto moltissimi giovani, certamente delle nostre scuole tecniche quali il liceo “ Marconi “ e l’Istituto “ Veronesi “, ma pure della Facoltà di Ingegneria di Trento.

Senza nulla togliere al valore dei 9 ettari di spazi della Manifattura, l’interesse si è forse maggiormente focalizzato verso i ben 10 ettari del Polo della Meccatronica di via Zeni. Ad oggi vi si sono insediate già poco meno di 30 aziende, con una forte mission coerentemente legata alla meccanica e all’elettronica, con un fatturato complessivo in loco ben superiore ai 15 milioni di Euro.

Tra pochi anni lì saranno 5 gli ettari destinati alla produzione e circa 3 quelli che saranno attrezzati opportunamente per la formazione, con lo spostamento lì delle due scuole sopra citate e, magari, di qualche corso della nostra Facoltà di Ingegneria, visto che gli spazi al Mesiano sembrano essere stretti.

Un vero incubatore dove imprese, ricercatori e studenti vivranno quotidianamente uno stimolante rapporto fianco a fianco, sperabilmente contagioso e proficuo. Il Polo della Meccatronica è una realtà unica in Italia, fortemente voluto dalla Provincia Autonoma di Trento, che per la sua realizzazione ha messo a disposizione 90 Mld di Euro.

Tra le aziende che ci hanno creduto e vi hanno investito e vi investiranno anche in futuro, spiccano Ducati Energia, Pama, OMR Automotive, Watts Water Technologies, Fly Gruppo Forgital e Gruppo Bonfiglioli. Marchi ed aziende già ora molto competitive a livello internazionale, che qui a Rovereto hanno trovato un vitale spirito collaborativo. Per i nostri giovani molte concrete opportunità da cogliere attraverso il merito scolastico e le capacità professionali. Sta a loro non lasciarsi sfuggire simile circostanza.

Per Rovereto e la Vallagarina certamente un’occasione storica per mantenere vivo, dinamico e rinnovato il settore produttivo sul proprio territorio. Ne va del benessere della nostra comunità, che senza questa qualificata presenza vedrebbe ridotte di molto le proprie chances. Unico neo rimane, in particolare per l’area di via Zeni, la viabilità : poter disporre di una tangenziale che scorre esterna al quartiere di San Giorgio, renderebbe certamente ancora più sicuro e competitivo il Polo della Meccatronica.

Ma, intanto, operiamo tutti assieme, amministratori pubblici, imprenditori e cittadini, per far sì che questa forte volontà innovativa trovi a Rovereto il giusto e fecondo habitat.

Paolo Farinati






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*