Menù principale

Anno accademico e Biblioteca: due inaugurazioni per l’Ateneo

Saranno l’energia e l’emozione di un centinaio di coristi al debutto a dare il “la” all’anno accademico 2016/2017. Nella cerimonia di domani, venerdì 18 novembre, il corteo accademico farà infatti l’ingresso sull’inno degli universitari “Gaudeamus igitur”, intonato dalle voci della corale dell’Università di Trento. Il coro, che è stato appena istituito, vede tra gli elementi studenti, laureati, docenti e personale tecnico/amministrativo ed è diretto da Marco Gozzi, professore di Musicologia e Storia della musica all’Ateneo di Trento.

L’inaugurazione dell’anno accademico, che sarà contrassegnata dalla prolusione dell’architetto e senatore Renzo Piano, si terrà nell’auditorium di Via Tommaso Gar (dove hanno sede il Dipartimento di Lettere e Filosofia e la Scuola di Studi internazionali) con inizio alle 17.

Il programma prevede la relazione del rettore Paolo Collini e l’intervento del presidente del Consiglio di amministrazione dell’Università di Trento Innocenzo Cipolletta.

Dopo Renzo Piano, ci saranno l’intervento del direttore generale dell’Università di Trento Alex Pellacani e quello del presidente del Consiglio degli studenti Lorenzo Varponi. Sarà inoltre conferito un riconoscimento ai dipendenti pensionati nell’anno 2016. Gli intermezzi musicali saranno a cura degli studenti del Conservatorio Bonporti di Trento.

Renzo Piano interverrà anche il giorno successivo, sabato 19 novembre, all’inaugurazione della Biblioteca universitaria centrale, nel quartiere de Le Albere. Il taglio del nastro sarà alle 10. Dopo il benvenuto del rettore Paolo Collini, ci saranno i saluti del presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi e del sindaco di Trento Alessandro Andreatta. A prendere la parola dopo Renzo Piano, saranno il presidente del Cda dell’Ateneo Innocenzo Cipolletta, il presidente del Consiglio di biblioteca di Ateneo Massimo Miglietta e il delegato per la comunicazione Claudio Giunta. Anche in questa occasione, l’intrattenimento musicale sarà a cura di alcuni studenti del Bonporti. L’accesso alla cerimonia sarà libero fino alla capienza massima consentita.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*

CHIUDI
CLOSE