Menù principale

Dall'alimentazione agli stili di vita per riscoprire eccellenze e tradizioni

Sana, il salone italiano del biologico e del naturale 2016

Il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, chiamato più semplicemente Sana, è la fiera italiana d’eccellenza per gli appassionati di Biologico, alimentazione sana e vita green.

La manifestazione si sta svolgendo a Bologna proprio in questi giorni, con una spumeggiante inaugurazione avvenuta il 9 settembre 2016 e la possibilità di visitare il salone fino a lunedì 12 settembre.

Il biglietto costa 10 euro, ma è possibile avere sconti e riduzioni grazie ai partner ed agli espositori, rendendo così questo mondo “green” alla portata di tutti (la riduzione permette di pagare il biglietto solo 5 euro).

L’edizione 2016 è la numero 29, consolidando una formula che negli anni ha avvicinato sempre più i produttori ai consumatori e facilitando lo scambio di idee tra i professionisti del settore. Tra padiglioni, conferenze e consulenze, Sana rende il mondo del Biologico e del Naturale più trasparente, chiarendo dubbi e lacune che spesso il consumatore non potrebbe risolvere in altre sedi.

Questa edizione spera di replicare i numeri dell’anno scorso se non di superarli, nel 2015 la presenza di 45.000 visitatori è stata accompagnata da un aumento del 40% dei buyer stranieri alla scoperta delle eccellenze italiane. (Fonte: http://www.sana.it/sana-2016/i-numeri-2015/6259.html)

I numeri di Sana parlano di 2300 buyer provenienti da 27 diversi paesi del mondo; l’Italia, con la sua storia agro-alimentare d’eccellenza, dovrebbe puntare ad eventi come questo per ribadire il suo ruolo fondamentale all’interno dell’economia europea e mondiale e rilanciare il Paese in modo propositivo.

I temi della Fiera anche quest’anno si dividono in tre grandi sezioni: Alimentazione Biologica, Cura del Corpo Naturale e Bio e Green Lifestyle.

Sana anche quest’anno ha ospitato la manifestazione VeganFest, una fiera nella fiera, per avvicinare il pubblico alla sempre crescente richiesta di prodotti vegani ed ospitare conferenze su alimentazione e salute.

Rispetto ad altri eventi dello stesso tipo, Sana si dimostra come sempre molto “generosa”, sopratutto grazie alla volontà dei diversi espositori di farsi conoscere nel modo migliore che vi sia: l’assaggio. La maggioranza dei marchi infatti, offre assaggi gratuiti al suo pubblico, sia per raccogliere pareri su prodotti da commercializzare in futuro, che per consolidare la clientela fidelizzata ed attirare quella potenziale.

Questa è una di quelle fiere alla quale davvero vale la pena di andare, anche solo per confrontarsi sul biologico con chi di biologico ci vive e può finalmente rispondere ai quesiti più spinosi di un mercato tanto amato, quanto osteggiato.

Certamente anche il mondo del biologico ha i suoi lati oscuri, con aziende che se approfittano della fiducia dei consumatori per mettere in atto delle truffe, tuttavia la maggior parte degli operatori del settore è seriamente animato dal desiderio di fare meglio per il pianeta, per la salute, per il gusto e per la tradizione.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*

CHIUDI
CLOSE